TOSCANA & UMBRIA: DA LUCCA AD ASSISI

Un viaggio in bici alla scoperta di due delle più belle regioni d’Italia  

 

(il tour ha una versione cicloturistica e per bici da corsa)

 

Un viaggio in bicicletta meraviglioso e pieno di sorprese, che passa per terre ricche d’acqua, verdi montagne e colline coperte da boschi, vigneti ed oliveti. Attraversi città incantevoli, dove si uniscono il fascino della natura, le meraviglie dell’arte ed il piacere di una ottima cucina.

Il viaggio comincia in Toscana a Lucca, una bellissima città d’arte con quattro chilometri di mura antiche ciclabili. Il nostro obiettivo è attraversare la Toscana toccando tutte le mete principali, passando per territori molto diversi fra loro per creare ambientazioni uniche per ogni tappa, per suscitare ogni giorno emozioni nuove. Così, accanto all'arte e alla storia di Lucca, Firenze, Siena e di borghi antichi come Gaiole, Radda in Chianti, Montalcino, Pienza e Montepulciano, solo per citarne alcuni, i nostri tour vi porteranno alla scoperta dell'incantevole campagna Toscana fatta qui di dolci e colorate colline, là di zone boschive quasi montuose e di brevi tratti di sali e scendi tra colli di creta, poveri di vegetazione ma ricchi di fascino. Sarà dunque un itinerario per assaporare le tipicità della Toscana e diversità dei vari territori, riscontrabili nelle tradizioni fino al cibo ed al vino, di cui potrete veramente assaggiare tutte la varietà: dai colli Lucchesi, al Chianti, fino al Brunello di Montalcino ed al Nobile di Montepulciano...

Montepulciano è l'ultimo borgo che incontrerete prima di entrare in Umbria: paesaggi incantevoli con fertili pianure, dolci colline, vette montuose, laghi, sentieri spirituali ed i caratteristici borghi medievali. In queste cittadine sembra di fare un viaggio nel tempo! Orvieto, Todi, Spoleto, Spello e Bevagna sono rimaste intatte nei secoli: i vicoli di questi posti sono caratteristici con case in pietra e fiori colorati appesi a piccoli balconi. C'è pace e silenzio mentre pedali in questi luoghi ricchi d’arte e storia. L’Umbria è anche una regione che offre esperienze culinarie uniche: il pregiato tartufo, calici di vino bianco e rosso, come il Sagrantino di Montefalco e il Grechetto di Assisi accompagnano taglieri di formaggi, pecorini e salumi di Norcia e dolci tipici che si combinano bene con i famosi vini passiti. L'ultima tappa di questo viaggio attraverso l'arte, la storia e la natura di due regioni uniche e incontaminate è Assisi. Stretta dentro le sue mura, Assisi è un luogo suggestivo ed eterno.

Questo viaggio ha anche una versione per bici da corsa (8 giorni; sei interessato/a... vedi il pdf con programma dettagliata)

 

 

 

 

Programma in breve (13 giorni)

Giorno 1 Arrivo a Lucca

Giorno 2 Lucca – Montecatini Terme (48 km)

Giorno 3 Montecatini-Firenze (62 km)

Giorno 4 Firenze – Radda in Chianti (53 km)

Giorno 5 Radda in chianti – Siena (45 km)

Giorno 6 Siena – Montalcino (54 km)

Giorno 7 Montalcino-Montepulciano (42 km)

Giorno 8 Montepulciano-Castiglione del Lago (39 km)

Giorno 9 Castiglione del Lago-Orvieto (69 km)

Giorno 10 Orvieto –Todi (45 km)

Giorno 11 Todi – Spoleto (62 km)

Giorno 12 Spoleto – Assisi (53 km)

Giorno 13 partenza

Programma in breve per bici da corsa (8 giorni)

Giorno 1 Arrivo a Lucca

Giorno 2 Lucca – Firenze (105 km)

Giorno 3 Firenze - Siena (95 km)

Giorno 4 Siena - Montepulciano (96 km)

Giorno 5 Montepulciano – Passignano (74km)

Giorno 6 Passignano - Orvieto  (98 km)

Giorno 7 Orvieto –Todi - Assisi (96 km)

Giorno 8 Partenza dopo colazione

 

 

 

 

 

Giorno 1

Arrivo all’albergo in Lucca 

Oggi arrivi a Lucca, città d'arte ricolma di tesori racchiusi da un'intatta cinta muraria del XV-XVII secolo che l'ha resa celebre anche al di fuori dei confini nazionali. Nel visitarla e nel percorrere in bicicletta le sue signorili strade ammiri numerosi edifici religiosi, consacrati e non,  ma anche resti romani, come l'anfiteatro, e monumentali palazzi rinascimentali. Oltre i suoi patrimoni artistici, per cui è stata avanzata di recente la proposta di includere il centro storico di Lucca nella lista dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO, questa città ti riserva tante specialità enogastronomiche tutte da gustare, sia salate, come la minestra di farro e i tortelli con ripieno di carne, che dolci, come il buccellato, un pane dolce con uvetta sultanina e anice, e la torta coi becchi, un dolce di pasta frolla in genere al gusto di cioccolato, di crema o di erbe con una corona esterna di pasta frolla ripiegata in modo da assumere la forma di "corna" o becchi.  

 

Giorno 2

Lucca – Montecatini Terme

Dopo colazione lasci la splendida città di Lucca per raggiungere Montecatini Terme. In sella alla tua bici pedali in dolci sali e scendi lungo le strade dell'olio e del vino nelle aree d.o.c. Colline Lucchesi e Montecarlo: la vista della splendida campagna toscana con i suoi verdi cipressi rapisce il tuo sguardo e ti sorprende nel vedere come piccoli borghi, pievi e campi coltivati ad arte ben si integrano in un paesaggio che richiama le immagini più note di questa fertile regione.

Visiti Montecarlo, un villaggio medievale sulla cima di una dolce e verde collina, fondato nel 1333 dall'Imperatore Carlo IV di Boemia, a cui deve il nome. In questo bel borgo trovi l'imponente Fortezza del Cerruglio, la Pieve di San Piero in Campo e la particolare chiesa di Sant'Andrea.

Da Montecarlo ti muovi per raggiungere Montecatini Terme e lo scenario diventa variegato e dai mille colori poiché pedali in pianura  circondato da piante e fiori coltivati nei famosi vivai dell'area che arriva fino a Pistoia.

Distanza: 48 km dislivello: 320 m  

 

Giorno 3

Montecatini Terme - Firenze

Stamattina riparti da Montecatini Terme, cittadina conosciuta per la sua vitalità e le sue famose acque termali, ma che nel percorrerla ti fa scoprire torri, campanili ed edifici religiosi e laici, testimonianza del suo passato turbolento e glorioso.

In sella alla tua bicicletta raggiungi Vinci, città che ha dato i natali al genio di Leonardo, nella quale si trova  il Museo Leonardiano di Vinci dove puoi  vedere un' ampia e prestigiosa collezione di modelli di invenzioni del genio toscano. Il museo si trova all'interno della Palazzina Uzielli e del Castello dei conti Guidi, mirabile fortificazione medievale risalente all'XI secolo.

Attraversi dolci colline e paesaggi tipici di questa regione, il parco Mediceo attorno a Poggio alla Malva, dove puoi fermarti ad ammirare un panorama affascinante, fatto di vigneti, oliveti e resti di costruzioni storiche e, infine, pedali lungo il fiume Arno per raggiungere il cuore di Firenze.

Non c'è che dire, Firenze è una delle più belle città d'Italia, grazie ai suoi numerosi monumenti e musei, tra cui il Duomo, Santa Croce, gli Uffizi, Ponte Vecchio, Piazza della Signoria e Palazzo Pitti. E' culla dell'arte e dell'architettura, luogo d'origine del Rinascimento e patrimonio dell’umanità per l’UNESCO.

E' infatti una città elegante e signorile dove è piacevole perdersi tra corti, piazze, palazzi, strade e mercati, assaggiare le tante specialità eno-gastronomiche dolci e salate e fare un po' di shopping in boutique e negozi di artigiani.

Distanza: 62 km dislivello: 630 m

 

Giorno 4

Firenze – Radda in Chianti

Non sarà facile lasciare Firenze, ma nel percorso odierno ti attende il Chianti, una zona che si estende da Firenze a Siena e che è un susseguirsi di paesaggi unici, contraddistinti da alture boschive e verdi colline, ampie distese di vigneti ed oliveti, case coloniche in pietra e piccoli e caratteristici borghi.

I paesaggi del Chianti sono talmente belli e particolari da venir spesso fotografati e riprodotti in cartoline e calendari. In questa zona sono prodotti famosi vini e se non si ti sei ancora fermato a visitare una cantina, questa tappa e quelle successiva sono un'ottima occasione.

Visiti Panzano, che nella parte alta è un borgo medievale che conserva un massiccio castello e Radda in Chianti dove trovi il Palazzo del Podestà, la Ghiacciaia Granducale, varie architetture religiose e il Sito archeologico Poggio la Croce.

Radda è il tuo fine tappa odierno e questa cittadina e i suoi dintorni sono diventati un'ambita meta turistica per coloro che amano il buon vino e la natura. Nei pressi di Radda si trovano molti castelli e splendide pievi, tra cui meritano certamente una visita il Castello di Volpaia, di origini medievali e perfettamente conservato, e la pieve romanica di Santa Maria in Prato con caratteristici capitelli romanici decorati con elementi zoomorfi e floreali.

Distanza: 53 km dislivello: 1100 m  

 

Giorno 5

Radda in chianti – Siena

Partendo da Radda in Chianti incontri il circuito permanente dell'Eroica che si sviluppa sulle famose strade bianche che si snodano tra valli e colline e che sono caratteristiche di questa regione. Pedali in un paesaggio che alterna e fonde vigneti e oliveti, boschi e pascoli, villaggi e pievi per raggiungere prima Vertine, piccolo borgo fortificato dall'atmosfera incantata, e poi a Gaiole in Chianti, famoso per le sue importanti aziende vinicole dove si produce il vino Chianti Classico. Una piacevole salita su asfalto nel bosco ti conduce al Castello di Brolio, gioiello di origine longobarda che appartiene alla famiglia dei Ricasoli. Ti consigliamo una visita ai giardini del castello da cui si ammira un panorama mozzafiato dei dintorni con Siena all'orizzonte.

Ed è proprio Siena, splendida città conosciuta in tutto il mondo per il Palio che si corre nella famosa Piazza del Campo, il fine tappa odierno.

Distanza: 45 km dislivello: 600 m

 

Giorno 6

Siena – Montalcino

Siena è universalmente conosciuta per il suo patrimonio artistico, fatto di monumenti, palazzi signorili ed edifici religiosi, e il suo centro storico è stato dichiarato dall'UNESCO patrimonio dell'umanità. Nel visitarla

concediti qualche pausa per degustare le tante specialità culinarie, frutto di una lunga tradizione eno-gastronomica,  dovuta forse anche alla ricchezza del periodo medievale e alla presenza di numerose osterie e punti di ospitalità lungo la via Francigena.

Stamane seguendo sempre l'itinerario dell'Eroica, lasci Siena, pedalando fra le dolci colline in sali e scendi piacevoli da affrontare in bicicletta. Su un misto di strade bianche, sterrati ed asfalto, incontrerai Radi, Vescovado e Buonconvento, fino a raggiungere Montalcino, famoso per la produzione dell'eccellente Brunello che ne influenza la vita quotidiana.

Montalcino è un bel borgo da visitare con le sue antiche mura, l'imponente fortezza, il Palazzo dei Priori con un'altissima torre medievale incorporata e adornato con gli stemmi araldici dei numerosi podestà che hanno governato la città nel corso dei secoli. Vicino al palazzo comunale puoi vedere una struttura rinascimentale con sei archi a tutto sesto, chiamata La Loggia, e sempre nel centro visitare il Duomo, dedicato a San Salvatore, e altri edifici religiosi.

Distanza:54 km dislivello: 950 m

 

Giorno 7

Montalcino – Montepulciano

Oggi è l'ultima tappa in Toscana, ma il panorama che ti aspetta è quello della florida Val d'Orcia. Il verde, il rosso ed il giallo si alterneranno a seconda della stagione e ti si offrono alla vista campi coltivati ad arte e boschi di pini silvestri, lecci e castagni, che insieme creano un paesaggio tra i più belli in Italia.

Pedali fino a Montepulciano, cittadina di antica e lunga storia, che trae le sue origini dal popolo degli Etruschi. La sua notorietà deriva anche dalla ricchezza di ottimi vigneti da dove si ricava il Vino Nobile di Montepulciano DOCG.

In questa tappa il fascino della natura, le meraviglie dell’arte ed il piacere di una ottima cucina si fondono in un'armonia perfetta.

Distanza: 42 km dislivello: 900 m  

 

Giorno 8

Montepulciano – Castiglione del Lago

Oggi lasci Montalcino e ti appresti ad entrare nella splendida regione dell'Umbria, nota da sempre come il Cuore Verde d'Italia. 

Il paesaggio è meraviglioso e fertile, dovuto alla presenza di fiumi ricchi d'acqua che si snodano tra le valli e laghi cristallini che accarezzano piane coltivate e piccoli villaggi di pescatori che per millenni hanno fondato il loro benessere sulla pesca e sull'agricoltura.

Parti da Montepulciano, attraversi la Val di Chiana e una bella pedalata in un paesaggio collinare ti porta alla riva del lago di Montepulciano, una riserva naturale. Passi per graziosi villaggi da cui si intravede il Lago Trasimeno, distesa d'acqua dal colore blu intenso incastonata tra morbide colline ricoperte da olivi, e termini la tappa a Castiglione del Lago, annoverato tra i borghi più belli d'Italia, che sorge fiero su un sperone calcareo.

Distanza: 39 km  dislivello:  - 610m   +180m  

 

Giorno 9

Castiglione del Lago - Orvieto 

Oggi pedali ammirando colline ricoperte da oliveti e vigneti e la distesa d'acqua del più famoso lago umbro. Arrivi a Chiusi, cittadina di origine etrusca, dove c’è tanto da vedere: dai numerosi e particolari edifici religiosi alle catacombe, come quella di Santa Mustiola, ai siti archeologici che conservano resti e tombe etrusche. Di notevole interesse è la visita al Labirinto di Porsenna, una serie di cunicoli sotterranei posti sotto l'abitato antico di Chiusi, in particolare sotto piazza del Duomo, la cattedrale e gli edifici circostanti, al quale puoi accedere dal Museo della cattedrale.

Pedalando su dolci sali e scendi arrivi a Orvieto, vetusta cittadina di origine etrusca, la cui parte più antica sorge su una rupe di tufo. Nel suo centro storico puoi visitare il Duomo, meraviglioso esempio dell'architettura gotica italiana, la cui facciata è decorata da una grande serie di bassorilievi e sculture realizzati dall'architetto senese Lorenzo Maitani.

Di Orvieto è davvero piacevole percorrere i suoi suggestivi vicoli con case in pietra, ammirare incantevoli paesaggi sulla verde valle umbra, entrare in piccole botteghe artigiane e assaporare specialità culinarie in ristorantini davvero caratteristici. Non dimenticare un buon calice di Orvieto Classico!

Distanza: 69 km  dislivello -647  + 690  

 

Giorno 10

Orvieto –Todi

Dopo parti alla volta di Todi, ma prima di lasciare Orvieto ti consigliamo di visitare il Pozzo di San Patrizio,  capolavoro di ingegneria scavato nel tufo, il Complesso dei Palazzi Papali (Palazzo Papale, Palazzo Vescovile, Palazzo Soliano) e l'insieme di quelli laici (Palazzo Comunale, Palazzo dei Sette con la torre del Moro, Palazzo del Capitano del Popolo, Palazzo Medici), fermarti a guardare le sue chiese, come quella di Sant'Andrea costruita sulle rovine di un tempo pagano e di una chiesa paleocristiana, o raggiungere necropoli, templi, grotte dentro e fuori la città.

In sella alla tua bici pedali alla volta di Todi, in un itinerario breve lungo strade tranquille e panoramiche. Il paesaggio è collinare ed è composto da una miriade di piccoli insediamenti, distese di campi coltivati e verdeggianti terreni adibiti al pascolo.

Il fine tappa odierno è Todi, fondata dagli Umbri su un colle situato sulla riva sinistra del Tevere. Questa cittadina è nota per aver dato i natali a Jacopone De Benedetti (conosciuto meglio come Jacopone da Todi), poeta duecentesco che compose storiche laudi.

Distanza: 45 km  dislivello  - 890   + 880

 

Giorno 11

Todi – Spoleto 

Non lasciare Todi senza aver visitato il suo centro storico medievale che vanta edifici sacri e civili di notevole prestigio. A Piazza del Popolo c'è il Duomo dell'Annunziata, eretto fra il XII e il XIV secolo in stile romanico-gotico e che è una delle chiese più importanti dell'Umbria, il bel Palazzo Vescovile, il Palazzo dei Priori, edificio gotico con un'imponente torre, il Palazzo del Capitano, che ospita il Museo civico di Todi e il Palazzo del Popolo, eretto in stile Romanico lombardo e storica sede del Comune.

Ti muovi attraverso la Valle del Tevere e Valle Umbra, entrambe verdi, fertili e ricche d'acque. Arrivi all'incantevole borgo medievale di Montefalco, famoso per i suoi vini pregiati, come il Montefalco Rosso e Il Sagrantino, ma che merita una visita per la bellezza dei suoi vicoli, per i tesori artistici che conserva e per il panorama che da qui si può ammirare. Difatti Montefalco è chiamata la Ringhiera dell'Umbria, perché dalle sue terrazze si può osservare un paesaggio sconfinato sulla Valle Umbra e sui suoi incantevoli borghi.

Continui a pedalare su stradine di campagna circondato da un paesaggio collinare ricco di campi coltivati e vigneti fino a raggiungere Spoleto, una centro abitato dove arte, cultura e tradizioni sono fuse insieme in un equilibrio perfetto. La sera questa città è vivace ed accogliente: locande, enoteche e ristorantini aprono i battenti per farti gustare i pregiati prodotti dell'eno-gastronomia umbra, che spaziano da ottimi calici di vino, a invitanti primi piatti, succulenti secondi di carne e taglieri di formaggi e salumi.

Distanza: 62 km   dislivello   - 560   + 645  

 

Giorno 12

Spoleto – Assisi 

I simbolo che rendono riconoscibile Spoleto sono la sua fiera Rocca albornoziana che, con due cortili interni e sei torri domina la valle umbra e la cittadina e il Ponte delle Torri, lungo 230 m che è un acquedotto romano-longobardo celebrato anche da Goethe nel suo Italienische Reise.

Tuttavia percorrendo questa splendida cittadina tra i suoi caratteristici vicoli puoi vedere il Duomo con gli affreschi di Filippo Lippi, la casa romana, il teatro romano ed il museo archeologico con sede nel ex-monastero di S.Agata.

L’itinerario di oggi attraversa la valle Umbra, una fertile e verdeggiante pianura circondata da dolci pendii di uliveti e vigneti, borghi medievali e castelli, abbazie e monasteri. Questo suggestivo paesaggio ti accompagna prima a Foligno, cittadina che conserva un bellissimo duomo e palazzi laici imponenti poi a Spello, borgo annoverato tra i più belli d'Italia e dichiarato da Cesare, in epoca romana, "Splendidissima Colonia Julia". I resti romani e gli edifici laici e religiosi che racchiudono capolavori di inestimabile valore, i suggestivi scorci, i vicoli colorati da vivaci vasi di fiori appesi a muri e balconi fanno di questa cittadina un posto di sicuro da visitare.

Il tuo fine tappa è l'eterna e serafica Assisi che raggiungi attraverso una panoramica stradina tra gli oliveti.

Distanza: 53 km  dislivello -238   + 280  

 

Giorno 13

Partenza dopo colazione

 

 

 

 

 

Il viaggio comprende:

  • 7 oppure 12 pernottamenti in *** stelle alberghi con colazione (richiesta è possibile upgradings)

  • trasporto bagagli

  • tracce su gps con mappe 

  • assistenza clienti 

  • informazioni sul tour

  • incontro nell'albergo di arrivo a Lucca 

 

 

Periodo

ogni giorno da aprile a novembre 2014 con partenza possibile ogni giorno

Livello 3/4

Impegnativo. Pedalate in un paesaggio collinare con distanze giornaliere tra 35 –70km. Dislivelli significativi. Per ciclisti con esperienza e buone condizioni fisiche. Strade tranquille ed asfaltate o strade bianche. Totale: 630 km

Prezzo p.p. 2017

13 giorni Toscana & Umbria (cicloturismo)

In camera doppia     € 1.462 / CHF 1.578

 

In camera singola   € 1.820 / CHF 1.965

3e persona in tripla    €1.005 / CHF 1.085

8 giorni / 7 notti in bici da corsa

In camera doppia     € 1.045 / CHF 1.129

In camera singola   € 1.300 / CHF 1.404

3e persona in tripla    € 740 / CHF 799
Noleggio bici   noleggio bici da corsa  € 215 / CHF 232 - ibrida €165 / CHF 178  e ebike € 355,00 / CHF 384

                                                    

                                 

 

Contattateci se desiderate ulteriori informazioni sul viaggio !