Assisi

Museo Capitolare, Piazza S.Rufino

Il Museo contiene opere di Alunno e Matteo da Gualdo.

 

 

Museo Civico, Via Portica

Il museo è sistemato nella cripta di S.Nicolò e contiene importanti testimonianze etrusche e romane. Attraverso un corridoio si accede al foro Romano, l'edicola dedicata a Castore e Polluce e i resti del mercato d'epoca romana.

 

 

Museo Tesoro della Basilica di S.Francesco,Via S.Francesco

Il museo conserva una serie di oggetti sacri di rara bellezza e la collezione Perkins. Questo critico d'arte americano morì ad Assisi nel 1955 e lasciava 58 opere della sua collezione al Sacro Convento.

 

 

Pinacoteca Civica, Via san Francesco

La Pinacoteca conserva tavole e affreschi delle scuole giottesca, senese e umbro.

 

 

Pro Civitate Christiana Galleria d'arte Contemporanea, Via degli Ancajani 3

La Galleria conta circa 2500 opere di pittura, scultura e grafica di artisti contemporanei come  Giorgio De Ghirico, Carlo Carrà, Ottone Rosai, Mario Tozzi, Francesco menzio, Aligi Sassu, Ageniore Fabbri en Fausto Pirandello. Il capolavoro del museo e la 'Miserere' di George Rouault.

 

 

Rocca Maggiore

Antica Cittadella fortificata del feudalesimo germanico. Demolita nel 1198 e ricostruita nel 1367 e ancora più fortificata per volere del cardinale Albornoz. 

 

 

 

Bettona

Pinacoteca Comunale, Palazzo della Podestà

Il Palazzo della Podestà ospita la Pinacoteca che raccoglie opere del Perugino, di Dono Doni, una terracotta dei Della Robbia e diversi affreschi staccati.

 

 

 

Bevagna

Pinacoteca, Corso Matteotti 72 C

La Pinacoteca è ospitata nelle sale del Palazzo Comunale e accoglie una serie di dipinti che vanno dal XV al XVIII sec.

 

 

 

Città di Castello

Collezione Burri, Piazza Garibaldi

Nel palazzo Albazzini accoglie le opere di AlbertoBurri. Le sale sono state ordinate seguendo state ordinate seguendo un sostanziale filo cronologico.

 

 

Museo Burri,Viale V.E. Orlando, loc. Rignaldello 

Il museo si trova in dodici capannoni, una volta utilizzati dai coltivatori di tabacco. Alberto Burri li aveva acquistati e tramutati in studio-museo per realizzare ed accogliere le grandi opere.

 

 

Museo del Duomo, Piazza S.Gabriotti

Il museo accoglie oggetti appartenenti al Tesoro di Canoscio, rari esemplari dell'arte paleocristiana del V-VI sec. e un collezione di vasi eucaristici.

 

 

Pinacoteca Comunale, Palazzo Vitelli alla Cannoniera

Il Palazzo è costruito da Alessandro Vitelli e realizzata da Antonio da Sangallo il Giovane. Nel museo sono esposto opere di Raffaello, Luca Signorelli, Giovanni della Robbia e Giusto di Gand.

 

 

 

Deruta

Pinacoteca e Museo Regionale della Maiolica, piazza dei Consoli

Nel Palazzo Comunale si trova al primo piano la Pinacoteca con affreschi staccati e opere dal XV -XVIII sec. Al secondo piano si visita il museo della Ceramica di Deruta. È il più antico museo della Ceramica d'Italia e custodisce una meravigliosa collezione di ceramica rinascimentale, tra cui numerosi piatti a  lustro, che resero celebri i ceramisti derutesi durante il Rinascimento.

 

Più informazioni su Deruta e la sua ceramica: www.thatsarte.com/region/Deruta

 

 

 

Ferentillo

Comitero le Mummie di Ferentillo, chiesa di Santo Stefano

Nella cripta, per  una combinazione di elementi particolari, come la composizione del terreno e particolare ventilazione del ambiente, i corpi seppelliti mummificavano. Le mummie sono sistemate in apposite vetrine. Due di esse conservano tracce di abbigliamento.

 

 

 

Foligno

Esposizione Archeologica sui Plestini Umbri,

Via Adriatica, Colfiorito.I Plestini, popolo umbro documentato da testimonianze letterarie ed epigrafiche, erano insediati sui piani carsici dell'altopiano appenninico di Colfiorito. Circa 400 reperti documentano la civiltà plaestina dalle origine alla romanizzazione e testimoniano l'inserimento di Plestia nell'ampia trama di scambi culturali tra Etruria,Magna Grecia e Crecia

 

Museo Archeologico e Pinacoteca Comunale, piazza d. Grano

Nel palazzo Trinci, hanno sede il Museo Archeologico e la Pinacoteca con affreschi del XV-XVI sec. di diversi artisti come Ottaviano Nelli, e opere di Nicolò Alunno, Dono Doni e Piero Mazzaforte.

 

 

Museo Capitolare, Largo Carducci

Il museo comprende un nucleo di circa 40 opere. Tali opere provengono non solo dalla Cattedrale, ma anche dalle piccole chiese di montagna. 

 

 

Museo Multimediale dei Tornei delle Giostre e dei Giochi, palazzo Trinci

Il museo si rivolge a tutti, a chi vive le giostre e i tornei come occasione ludica, a chi ne fa motivo per ricerca, un occasione nuova per esplorare a tutto tondo l'affascinante universo di giostre, tornei e giochi.

 

 

 

Gualdo Cattaneo

La collezione di Farfalle 'A.Cotta' (visita solo su prenotazione telefonando all'ufficio Cultura del Comune)

Una raccolta di fossili, una di minerali ed una collezione entomologica formata di farfalle.

 

 

Gualdo Tadino

Pinacoteca Comunale nella Rocca Flea

Tra le opere della pinacoteca si distinguono un grande polittico di Nicolò Alunno, tre trittici di Matteo da Gualdo ed una serie di affreschi staccati (XIV-XV sec.)

 

 

 

Gubbio

Museo della Cattedrale, Duomo

Vi si trova una piccola ma preziosa raccolta di oggetti e di opere pittoriche di varie natura, come affreschi ed opere pittoriche.

 

 

Museo Civico, Palazzo dei Consoli, piazza Grande

Qui si trova un'interessante raccolta di oggetti antichi, frammenti di statue e iscrizioni Romane. Nel museo Civico sono conservate le famose Tavole Eugubine, trovate nel 1444 presso il Teatro Romano.

 

 

Pinacoteca, Palazzo dei Consoli, piazza Grande

Nella pinacoteca sono raccolte prevalentemente opere pittoriche appartenenti al  '200 e '300. Si possono ammirare le opere di Guido Palmerucci, Crivelli e di Nucci

 

 

Brocche d'Autore, Palazzo dei Consoli, piazza grande

Le Brocche dei Ceri sono il simbolo per eccellenza della Corsa dei Ceri e del legame senza tempi tra ceramica e tradizioni eugubine. Ogni anno a Maggio le Brocche vengono celebrate con una Mostra ospitata a Palazzo dei Consoli. Tre artisti della ceramica sono chiamati a dare la loro interpretazione delle Brocche e dei valori da esse custoditi. I lavori delle precedenti edizioni vengono sempre messi in mostra accanto alle nuove Brocche.

Più informazioni su Gubbio e la sua ceramica: www.thatsarte.com/region/Gubbio

 

 

Montefalco

Museo di S.Francesco, Via Ringhiera Umbra

L'ex chiesa di S. Francesco è trasformato in un museo che raccoglie un gran numero di opere dell'arte umbra. L'abside è affrescata da Benozzo Gozzoli con un ciclo di Storie di S.Francesco. Il museo conserva anche opere di l'Alunno, Il Perugino e Tiberio d'Assisi.

 

 

 

Nocera Umbra

Museo Civico S.Francesco, Piazza Caprera

L'ex chiesa di San Francesco (sec. XIV) è il museo Civico e conserva notevoli affreschi murali di scuola Umbra dei secc. XV-XVI.

 

 

 

Norcia

Museo Civico Diocesano la Castellina

La fortezza accoglie il museo, nel quale, tra l'altro, sono conservati un gruppo in terracotta attribuito a Giovanni della Robbia, un Bossolo de Magistrato (XV) é Madonne di legno del XIII-XV sec.

 

 

 

Orvieto

Museo Archeologico 'Claudio Faina', Palazzo Faina, Piazza del Duomo I

Il museo contiene la donazione del conte Faina e raccoglie oggetti dal periodo Greco e Etrusco. Noto per un' importante collezione di vasi Greci e un sarcofago etrusco dal fine sec.IV a.C.

 

 

Museo Archeologico Nazionale, Palazzo Papale, Piazza Duomo

Il museo raccoglie sopratutto reperti  delle necropoli peri-rupestri Orvietane del Crocifisso e   della Cannicella.

 

 

Museo dell'Opera del Duomo, Palazzo Soliani, Piazza del Duomo

Il museo contiene dipinti, sculture medievali e rinascimentali da Arnolfo di Cambio, Andrea Pisano, Simone Martini ed altri. ospita anche il museo Emilio Greco che contiene bronzi, gessi e sculture donati dallo scultore Emilio Greco.

 

 

 

Perugia

Collegio del Cambio, Corso Vannucci 25, Palazzo dei Priori

Contiene la famosa sala dell' udienza del Cambio affrescata dal Perugino e allievi come Andrea di Assisi e, secondo il Venturi, Raffaello Sanzio. Lavoravano nel periodo 1496-1507. Il tema degli affreschi fu proposta dall'umanista Francesco Maturanzio. Nella sala sono raffigurate le principali divinità mitologiche, profeti, le sibille, la trasfigurazione, il presepio e Dio in Gloria.

 

 

 

Galleria Nazionale dell' Umbria, Palazzo Priori

Il museo da una buona veduta d'insieme della pittura umbra dal XIII al XVIII sec. Tra le principale opere ricordiamo 'La Madonna' di Duccio, il 'Polittico dei Domenicani' del Beato Angelico, la 'Pala della Sapienza' di Benozzo Gozzoli, 'Il miracolo di S.Bernardino' di Pinturicchio e il 'Polittico dI S.Antionio' di Piero della Francesca.

 

 

Ipogeo dei Volumni. Loc. Ponte S. Giovanni

L'ipogeo è disposto come una casa romana. Nella cella sono disposte sette urne cinerarie di cui una di marmo e sei di travertino rivestite di stucco. La più notevole è quella di Arunte Volumnio, capo della famiglia. 

 

 

Museo dell' accademia di Belle Arti, Piazza S.Francesco 5

Nell'accademia sono sistemati una piccola raccolta di dipinti moderni e una gipsoteca.

 

 

Museo Archeologico Nazionale dell'Umbria, piazza Giordano Bruno, convento di San Domenico

Il museo è ospitato nel chiostro e nei locale dell'ex convento di S. Domenico e comprende una sezione etrusca-romana e preistorica. 

 

 

Museo Capitolare della Cattedrale di San Lorenzo, Chiostro di S.Lorenzo.

Il nuovo museo capitolare è stato inaugurato il 1 aprile 2000 e contiene 25 sale con opere di notevole importanza la quali la Pala di S.Onofrio del Luca Signorelli o la Pietà del Caporali.

 

 

 

Preci

Museum van de Abbazia di S.Eutizio in Valcastoriana

Il museo si trova in una parte della abbazia e la collezione contiene sculture di legno, dipinti, argento e ricamature

 

 

 

S.Maria degli Angeli

Museo della Porziuncola

Il museo offre opere notevoli, tra le quali,  il Crocifisso di Giunta Pisano (1236), il San  Francesco attribuito al Maestro di San Francesco (XIII) e l'Incoronazione della Vergine di  Andrea della Robbia.

 

 

 

Spello

La Pinacoteca Civica, Palazzo dei canonici, Piazza Matteotti

Il museo offre notevoli opere medievali: affreschi, sculture e pitture

 

 

Villa Fidelia, Via centrale Umbra 70

Villa Fidelia fu edificata tra il 1805 ed il 1830. Attualmente è sede di eventi espositivi contemporanei. Il parco contiene un settore con sculture varie.

 

 

 

Spoleto

Museo Diocesano di Spoleto-Norcia, Palazzo Arcivescovile

La collezione del museo contiene notevole dipinti che vanno dal XIII al XIX secolo, fra cui le opere di Filippino Lippi, Domenico Beccafumi, del Cavaliere d'Arpino e Sebastiano Conca. La raccolta di sculture presenta una ricca varietà di stili e materiali: dai gruppi lignei  Romanici all' Urbano VIII in bronzo del Bernini.

 

 

 

Trevi

Museo di S.Francesco, Largo Don Bosco

Il museo ha sede  nei suggestivi spazi dell’ex convento di S. Francesco (13e sec.).  All'interno ci sono:

*IL Complesso museale S.Francesco La raccolta comprende pitture e sculture, reperti archeologici, disegni e cimeli che qui si vanno ordinando, provenienti dalla ex pinacoteca comunale e dall'archivio storico. 

*Museo della Cività dell'Olivo Il museo è diviso in 4 reparti: Botanica, Conosciamo l’olio e l’olivo, L’olivo simbolo di pace, Storia dell’Olivo.

 

 

Palazzo Lucarani Contemporary Art, Via Beate Placido Riccardi (chiuso lunedì)

Mostre temporanee d'arte contemporanea.

 

 

 

Valtopina

Museo del Ricamo

La presenza  nel patrimonio del museo di piccole collezioni -abiti, camicette, cuffie, biancheria personale e della casa- se da un lato consente di offrire,varie aspetti della storia del costume e dell'abbigliamento femminile nei secoli passati.