A SPASSO TRA ARTE, STORIA E FOLCLORE

L’Umbria è ricca di patrimoni artistici di raro valore, custoditi sapientemente in cittadine medievali arroccate su dolci colline o adagiate in fertili valli. Camminando, insieme a guide esperte, ti accorgi che questa regione è stata ed è terra di grandi maestri che hanno lasciato la propria firma in opere custodite in bellissimi edifici sacri e laici, ma anche nei monumenti che dominano slarghi e piazze. In questi itinerari visiti luoghi famosi e meno noti, attraverso percorsi guidati urbani ed extra urbani, scopri segreti, misteri e tradizioni avvolti tra le mura di questi borghi facendo un suggestivo viaggio nel tempo che ti porta fino alla loro origine romana e al loro splendore medievale.

 

Puoi scegliere tra questi itinerari:

A SPASSO PER ASSISI     (Scarica il programma delle visite guidate ad Assisi)

Assisi, in origine, era abitata dagli Umbri, ma in seguito risentì dell’influenza etrusca e romana documentata dalle numerose testimonianze come la facciata del Tempio di Minerva, i resti del Foro, le mura romane e l’anfiteatro.
Dopo la caduta dell' Impero Romano la cittadina, intorno al 545, venne insediata dai Goti e successivamente dai Longobardi. Fu solo con l'anno 1000 che divenne un comune indipendente e, proprio durante questo periodo, conobbe uno sviluppo straordinario soprattutto grazie ai movimenti monastici (in special modo quello dei Benedettini).
Nel 1180 circa, nacque San Francesco, il cittadino più famoso di Assisi e fu nel 1202 che, durante una guerra con la vicina Perugia, fu fatto prigioniero e tenuto in carcere per oltre un anno. Dal 1206, Francesco si dedicò a Cristo attraverso il servizio e l’aiuto ai poveri, vivendo come povero egli stesso. Famosa, infatti, è la sua rinuncia pubblica, nella piazza di Assisi, a tutti i beni del ricco genitore. Nel 1228, a due soli anni dalla sua morte, Francesco venne proclamato santo da Papa Gregorio IX.
Da quel momento la città divenne dominio imperiale e poi papale per essere infine parte del nascente Stato Italiano, insieme alle altre città dell'Umbria.

Visite Guidate:

  • I segreti della Basilica di San Francesco: visita guidata agli aspetti meno noti della maestosa Basilica Papale del Santo Patrono d'Italia (1h circa)

  • Francesco oltre Francesco: visita guidata alla bellissima Basilica del Santo Patrono d'Italia  e trekking sui sentieri del Bosco di San Francesco (2h30 circa)

  • Assisi Fuori Itinerario: un viaggio indietro nel tempo alle origini della città e alla scoperta dei tesori nascosti di questo incantevole borgo (2h30 circa)

 

A SPASSO PER SPELLO        (Scarica il programma della visita guidata a Spello)

         Spello fu fondata dagli umbri per poi essere denominata Hispellum in epoca romana. Fu dichiarata da Cesare "Splendidissima Colonia Julia". I resti della cinta muraria attestano la grandezza che ebbe la città, così come i resti archeologici che la circondano. Si colloca ai piedi del monte Subasio e il suo terreno, molto fertile, è coltivato a cereali, viti ed olivi. È da quest'ultima pianta che Spello trae il suo più prezioso prodotto gastronomico: l'olio extravergine d'oliva. Non a caso la città, oltre ad essere annoverata tra i borghi più belli d'Italia, fa parte dell'Associazione Nazionale Città dell'Olio.

Vi si tengono mercati settimanali e fiorenti manifestazioni folcloristiche, tra le quali si ricorda l'Infiorata del Corpus Domini e la festa dell'olio.  Nella cittadina si trovano numerose opere di epoca romana e rinascimentale, in effetti la chiesa di Santa Maria Maggiore, la più grande di Spello, vanta splendidi affreschi del Pinturicchio, conservati all'interno della Cappella Baglioni.

Visite Guidate:

  • Passeggiata Guidata nell'incantevole borgo di Spello e nel suo circondario alla scoperta dei resti e delle tracce degli antichi Romani (6h circa)